Densità del mosto di birra: come si calcola

0
879
Densità del mosto di birra
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Sei come me un’amante della birra, e come me vuoi provare a creare una buona birra a casa tua, ma ti manca ancora qualche piccolo passo, bene sei capitato nel posto giusto approfondiremo gli argomenti principale che un buon mastro birraio deve sapere, soprattutto per avere una buona densità del mosto.
Gli ingredienti principali di una birra si sa sono il malto d’orzo, il luppolo, gli zuccheri, ed i lieviti.
Per avere un buon risultato finale si sa l’ingrediente principale è il malto d’orzo, la maggior parte delle volte il colore, il sapore, ed il grado alcolico dipendono da questo, infatti con un malto d’orzo semplice si avrà una birra chiara, mentre con malto d’orzo caramellato o torrefatto si avrà una birra con sapore più deciso e colore più ambrato.
Adesso cerchiamo di capire come assemblare insieme questi ingredienti e portare come risultato finale la nostra birra artigianale fatta in casa.
Partiamo sei pronto? Boccale alla mano e via per scoprire una buona birra artigianale fatta in casa.

Cosa è la densità del mosto della birra

La densità del mosto della birra sarebbe il rapporto tra la massa ed il volume di una sostanza, nell’ ambito della birra, il birraio usa di solito il densimetro, che sarebbe lo strumento adatto a misurare la densità del mosto, tarato sul peso specifico dell’acqua. Misurare la densità del mosto è molto importante perché in questa fase si determina la concentrazione degli zuccheri presenti nel mosto dopo il mash, che sarebbe una fase delicata dove avviene la disgregazione delle molecole contenute all’interno dei malti. Misurato il grado di densità del mosto si può passare alla misurazione del grado alcolico della birra attraverso due parametri: OG ed FG.

Come si calcola la densità del mosto della birra OG ed FG

L’OG (original gravity) è la densità iniziale della birra, la sua misurazione avviene col densimetro, questa fase è molto importante perché subito dopo vengono aggiunti i lieviti.
Con l’aggiunta del lievito, si ha un’abbassamento del valore dell’OG, e più questo valore scenderà più si alzerà il grado di alcool della birra finale. Quindi la misurazione dell’OG iniziale è veramente un processo importante.
Per quanto riguarda invece il valore FG( final gravity) quindi la densità finale della birra, si ottiene grazie alla fermentazione finale della birra, ovvero quando il lievito aggiunto prima finisce la sua azione.
Alla fine della fermentazione avuta dopo l’aggiunta dei lieviti si ha la diminuzione degli zuccheri nel mosto,e quindi di conseguenza si ha una diminuzione della densità rispetto alla fase iniziale e quindi rispetto all’OG.

Come si calcola il grado alcolico dall’OG al FG

Fatto ciò adesso cercheremo di capire come calcolare il grado alcolico della birra artigianale fatta in casa.
Iniziamo col dire che avere un risultato esatto e perfettamente definito è chiaramente difficile, anche perché ci vorrebbero delle strumentazioni professionali più articolate e complesse, però diciamo che a noi questo può anche non interessare, infatti ci basta sapere approssimativamente che grado abbia la nostra birra artigianale fatta in casa.
Ma come possiamo sapere allora la gradazione della nostra birra?
È molto semplice iniziamo col prendere come riferimento la densità del mosto iniziale, ovvero la cosiddetta OG, al termine della fermentazione invece oppure prima di imbottigliare la birra, misuriamo la densità del mosto finale, la cosiddetta FG. Infine applichiamo la seguente formula:

(OG-FG)/7.5= alc.vol.%

Tutto ciò avviene perché gli zuccheri presenti all’inizio della fermentazione si trasformano in alcool con la fermentazione.
Anche se bisogna tenere conto di alcuni punti fondamentali che possono cambiare la gradazione della vostra birra come la:

  • carbonatazione della birra che non sarebbe altro che la rifermentazione avvenuta con l’aggiunta degli zuccheri per avere una birra più gassata,questo processo porta l’aumento di 0.5 gradi alla vostra birra quindi se con la formula descritta sopra vi uscirà come gradazione alcolica 7.5, grazie alla carbonatazione si possono aggiungere lo 0.5 ed arrivare tranquillamente ad 8 gradi di vol. Alc.
  • La densità della birra che si misura a 20 gradi centigradi.
  • L’anidride carbonica che è presente all’interno del mosto, quindi sarebbe meglio shekerare bene il mosto prima di misurare, facendo cosi in modo che l’anidride carbonica fuoriesce dal mosto.

Che dire fare una buona birra artigianale a casa sicuramente non è una passeggiata, ma il risultato finale di sicuro vi sorprenderà e vi lascerà senza parole.
Basta seguire piccole ma fondamentali procedure che renderanno unica ed inimitabile la vostra birra.
Un’altro fattore che vi renderà veramente orgogliosi del vostro lavoro è quello che quando offrite la birra ad un vostro amico, o parente alla fatidica domanda quanti gradi fa questa birra? Di sicuro risponderete con piacere e senza giri di parole. Una grande è bella soddisfazione.
Non ti resta che armarti di tutto il necessario e metterti all’opera.

Hosting wordpress a 1€ Hualma